Un momento di Relax. Per l’ambiente.

Anno nuovo, vita nuova? Una specie. Ogni anno viene stilata la lista di buoni propositi e abitudini che ci accompagneranno nell'anno venturo. Mettersi in forma, trovare del tempo da dedicare ai propri interessi, leggere di più, essere più ordinati e chi più ne ha più ne metta. Comportamenti e abitudini che sicuramente, se entreranno a far parte della routine quotidianità, saranno in grado di farci sentire appagati e realizzati, e di conseguenza di migliorarci la vita, giornata dopo giornata. Perché, per una volta, mantenendo il focus su noi stessi e su ciò che ci piacerebbe cambiasse nella nostra routine, non decidiamo di ampliare lo sguardo e pensare in grande, e includere abitudini che preservino e proteggano l'ambiente? Se ci pensate, dal momento che è proprio l'ambiente la cosa più preziosa che abbiamo, il primo indicatore che riflette il benessere nostro e del pianeta, uno stile di vita ecosostenibile è sicuramente il miglior proposito auspicabile per l'anno nuovo. 
Anche perché bastano pochi ma fondamentali gesti per migliorare significativamente la situazione, perché l'energia è nelle nostre mani e con questi consigli, lo sarà anche il risparmio energetico (oltre che nei nostri obiettivi per il 2019):

-Preferire la doccia la bagno. Purchè non superi i 5 minuti di durata. 

-Utilizzare il riscaldamento, o in estate l’aria condizionata, responsabilmente. Fate in modo che entrambi scattino nelle ore in cui siete in casa, o al massimo 10 minuti prima del vostro ritorno. Dal momento che consumano molta energia, soprattutto l'aria condizionata, attivate prma la funzione deumidificatore, che a volte è sufficiente a migliorare la situazione.



- Attenzione ai vampiri energetici, cioè tutte quelle lucine led che restano accese e illuminate anche quando gli elettrodomestici sono spenti: tv, stereo, computer... se la spia luminosa è accesa, vuol dire che sta consumando energia. Spegnete la tv o lo stereo con il bottone, non solo con il telecomando!
Un’altra soluzione per non sprecare energia è quella di usare un alimentatore multipresa, la cosiddetta „ciabatta“. È un dispositivo che permette l'inserimento di diverse prese elettriche, ed è dotata di un pulsante che blocca il passagio di energia elettrica. Quando uscite dalla stanza, basterà spegnerela per togliere l'alimentazione a tutti i dispositivi collegati.


-Utilizzare lampadine a basso consumo energetico, come quelle a LED. Costano un po' di più, ma rientrerete nel costo in virtù della maggiore durata. Se ne avete la possibilità, e l'ambiente lo permette, valutate l'insatallazione di pannelli solari.


-Isolare la casa il più possibile. Paraspifferi o fessure disperderanno il calore. Anche la scelta dei vetri ha un ruolo importante. Ad esempio utilzzare vetri riflettenti vi permetterà di ricevere l'illuminazione e intanto di respingere parte dei raggi che in estate la rendono troppo calda, risparmiando aria condizionata.



-Evitare gli sprechi. Spegnere la luce e chiudere il rubinetto mentre ci si insapona.