APRILE

Tempo di lettura stimato: 3 min

Lo sanno tutti, o quasi. Certamente lo sanno i veri fenomeni del pulito, che ogni anno si misurano con le fatidiche “pulizie di primavera”! E dato che già nel mese di marzo vi abbiamo raccontato quali sono le primissime mansioni da affrontare con l’arrivo della bella stagione, ora ci facciamo carico di quelle che possono essere affrontate durante i ponti di fine aprile, come il cambio degli armadi, la cura dei materassi e dei cuscini, i mobili da spostare (se non lo fate durante il resto dell’anno: sotto i divani e le poltrone si annida un grande quantità di polvere), le pareti da passare in rassegna dove qualche ragnetto avrà tessuto la sua casetta durante l’inverno.

Ed eccoci ai nostri 5 consigli su come affrontarle al meglio:

1) Preparate un CD (o un mp3) con la vostra musica preferita. Vi servirà per rendere più allegro un momento non particolarmente piacevole. Qui trovate le nostre deliziose playlist!

 

2) Datevi dei tempi, o meglio una tabella di marcia: cosa pulire prima e dopo, i tempi e i modi. Prima di cominciare controllate che non vi manchi niente: i prodotti per la pulizia che non possono mancare, aceto e bicarbonato, secchio, scopa, scopino e aspirapolvere e per specchi e vetri ovviamente non preoccupatevi, vi diamo una mano noi con Regina Blitz!

3) Cominciate dal lavoro che sentite come più pesante. Siete pieni di energia e di buoni propositi, adesso è momento di affrontare la battaglia più dura! Certamente tra i compiti più faticosi c’è la pulizia dei materassi, considerati tra i maggiori portatori di acari nella casa, quindi assolutamente da rinfrescare. Ecco come: munitevi di aspirapolvere e bicarbonato di sodio e non trascurate (durante il resto dell’anno) di girare il materasso sul lato opposto, ad ogni cambio di lenzuola; passate l’aspirapolvere accuratamente su tutta la superficie del materasso (operazione che andrebbe effettuata una volta al mese) e poi, aiutandovi con un setaccio da cucina, ricoprite l'intera superficie con bicarbonato di sodio, che lascerete agire per circa un’ora, e in seguito aspiratelo; poi passate una spazzola per abiti su tutto il materasso e aspirate nuovamente. Ovviamente mentre procedete con questo lavoro, lasciate le finestre spalancate.

4) Provate a fare decluttering, ovvero ad eliminare tutti quegli oggetti, magliette, abiti, maglioni, tovaglie, soprammobili, CD e libri, che oramai non fanno più parte di voi!  Potete decidere di regalarli o riciclarli, sarà comunque una bella esperienza!

5) Sarebbe bello avere compagnia, almeno sul cambio dell’armadio e ad ognuno affidare un compito preciso: togliere i vestiti dagli appendini e passarli al compagno di fatiche, che li appoggerà sul letto, mentre l’armadio verrà spolverato accuratamente. Poi, mentre uno dei due sceglie ciò che va lavato o portato in lavanderia e fa partire la prima lavatrice, l’altro può sistemare nelle scatole i vestiti da riporre per ritrovarli ordinati il prossimo inverno. Attenzione alle tarme, mi raccomando. Ogni scatola contenente maglie e maglioni, guanti, sciarpe e berretti dovrà avere le classiche bustine antitarme. Perché si sa le pulizie di coppia sono sempre le più vantaggiose!