OTTOBRE

Forse l’avrete notato: a cavallo tra estate e autunno, all’interno delle nostre case, la presenza dei ragni aumenta considerevolmente. Questo avviene perché i maschi diventano adulti, e per completare il ciclo riproduttivo si spingono fin dentro le abitazioni alla ricerca di una compagna. Certo, si dice che i ragni portino fortuna, ed è vero che svolgono la funzione di “spazzini” liberandoci di insetti ben più fastidiosi, come mosche, pulci, zanzare, tarme. Eppure raramente si fanno i salti di gioia quando girano per casa e l’occhio cade su una di quelle enormi ragnatele che penzolano dall’angolo del soffitto. D’accordo che ottobre è il mese delle streghe, e che in occasione del 31 ottobre le ragnatele possono considerarsi “addobbi” perfettamente a tema, ma ecco qui una guida su come liberarsi da quelle accumulate durante l’estate, così che ad Halloween possano essere sostituite con quelle finte (se proprio ne sentite la mancanza) e così che la vostra casa non abbia più un aspetto trasandato e poco curato; del resto è ben noto l’impegno che richiede una casa pulita, sono i ragni ad essere tessitori davvero instancabili!

- Per prima cosa, eliminate ogni ragnatela che individuate in casa. Per farlo, munitevi di uno spazzolone a punta, o di panno asciutto legato al manico di una scopa (in questo caso scegliete un panno antistatico, più pratico di quello in stoffa). Potete anche scegliere di usare un potente aspirapolvere a tubo. Ricordate di passarlo in ogni dove: sotto i mobili, nelle intercapedini del termosifone, persino tra le foglie delle piante in vaso, con la dovuta attenzione. A questo punto, non resta che impedire la formazione di nuove ragnatele. In commercio sono diversi i repellenti per prevenirne la formazione, ma molti sono tossici per l’uomo e per l’ambiente. Vediamo quali sono i rimedi naturali:

 

- Insetticida fai da te: è a base di olio di neem e acqua tiepida. Sono utili anche le essenze di agrumi, menta piperita e lavanda. Qualche goccia di preparato negli angoli “incriminati” per tenere lontano i ragnetti. Qualche foglio di carta casa impregnato di olio essenziale può essere collocato in armadi e cassetti, o sopra gli scaffali della libreria.

 

- Trappola per ragni: ecco un rimedio sicuro per casa e ambiente. Vi basterà sceglierne una tra le varie proposte sul mercato (come ad esempio la spider-trap), e non nuocciono nemmeno al ragno: a fine ciclo, può essere liberato all’esterno.

 

- Prevenire è meglio che curare: cercate di evitare di rendere la vostra casa il rifugio ideale per questi adattabili aracnidi, che amano i luoghi secchi e asciutti. Evitate quindi di lasciare a lungo sul pavimento pile di giornali, scatole di cartone, porta legna.

E mentre togliete le ragnatele... ascoltate la nostra Playlist di Halloween!