L’abc delle macchie

Penne, evidenziatori, colla, pennelli, succhi di frutta e chi più ne ha più ne metta: il rientro a scuola significa dover studiare nuovi rimedi casalinghi per pulire. Ed ecco qualche suggerimento per eliminare velocemente anche lo sporco più ostinato. 

Macchie di evidenziatore
Le macchie di evidenziatore possono essere facilmente rimosse con un batuffolo di cotone imbevuto d’alcool: è necessario tamponare posizionando sotto al tessuto, in corrispondenza della macchia, con un foglio di carta casa Regina Blitz).

Macchie di colla vinilica: è possibile eliminare le macchie di colla frizionando il tessuto con acqua tiepida o eventualmente con un po’ di sapone.

Macchie di tempera: le macchie di tempera possono essere rimosse utilizzando un detersivo per piatti. Basta coprire la zona interessata con il prodotto e mettere il capo in ammollo in una bacinella d’acqua tiepida con un po’ di detersivo, per circa un’ora. 

Macchie di inchiostro: un metodo efficace per combattere le macchie di inchiostro consiste nel mettere un po' di carta casa sul tessuto da trattare, tamponando con uno straccio bagnato con del succo di limone. In caso di inchiostro indelebile, si suggerisce di impregnare lo straccio d’alcool. Per completare il trattamento, si immerge il capo in acqua bollente o latte tiepido. 

Macchie di succo di frutta: le macchie di succo di frutta sono le più difficili da trattare. Sale e succo di limone rappresentano un ottimo rimedio: è sufficiente immergere il capo in una bacinella con acqua tiepida, due cucchiai di sale e un limone spremuto; dopo una decina di minuti di ammollo, si strofina il tessuto con forza. In alternativa, si può utilizzare dell’aceto bianco o di mele, diluito con acqua.  


Macchie d’erba: se sono fresche, le macchie d’erba possono essere rimosse immergendo il capo in acqua tiepida o latte freddo. Le macchie secche, invece, devono essere trattate con acqua e aceto, oppure utilizzando dell’ammoniaca.