Sentirsi a casa, in vacanza

Siete di quelli che, quando partono per le vacanze, si portano dietro tutta la casa? Che male c’è! D’altra parte è bello sentirsi lontano da casa, ma senza rinunciare al proprio agio e la comodità tipici di casa propria. Da alcune statistiche sembrerebbe che, ultimamente, chi decide di mettersi in viaggio stia prediligendo strutture che si mostrano responsabili e attente verso l’ambiente, forse perché sempre più turisti cercano risposte all’esigenza di vivere l’esperienza del viaggio fino in fondo, nel rispetto della cultura e dell’ambiente che visitano. 

Anche per questo è sempre più diffusa l’opzione di scegliere una casa al posto di un albergo, sia al mare che in montagna. E allora ecco qui qualche consiglio per viverla al meglio

1) Una volta in casa, aprite le finestre e dare aria alla casa. Togliete le tende e i cuscini (anche quelli del divano) e metteteli al sole.
2) Verificate lo stato del frigorifero e igienizzatelo comunque con una passatina con un foglio di Regina Blitz imbevuta di acqua e aceto, che male non fa.


3) Fate i letti, o sostituite le lenzuola già presenti con le vostre. È come portare la casa con sé, o almeno il suo lato più morbido, ma senza tutte le incombenze quotidiane... siete pur sempre in vacanza!

4) Andate a fare la spesa, in caso non siate già partiti con una grossa scorta. 

 

Durante la vacanza, anche la “nuova” casa può parlare di voi: avrà i vostri colori, i vostri profumi, i cibi preferiti, la frutta e la verdura. Sarà il vostro regno. Per questo, se la trovate poco accogliente, cercate di farla vostra con piccoli accorgimenti di Fai-da-casa: qualche elemento marino o montano (bastano anche 3-4 pigne) o un mazzo di fiori, o qualche candela profumata, o un profuma armadio che avete portato da casa. 
Dalle foto alle recensioni di altri ospiti, la casa delle vacanze è molto più vicina e molto più “accogliente” di una volta, e molto spesso l’unico Fai-da-casa perfetto per le vacanze è quello spassionato di godersela, in totale relax!