5 consigli per iniziare la giornata con il piede giusto

Tempo di lettura stimato: 4 min

Che luna storta! Dormito bene? Hai la faccia stanca! Che occhiaie, nottataccia? Beh, sappiate che c’è un modo per sopravvivere a queste pessime domande di prima mattina. Persino se quella mattina è un lunedì.
A tutti capita di non svegliarsi sempre carichi e freschi come una rosa d’aprile, complici un sonno non ristoratore, una cena pesante, qualche rimugino mentale, o qualche abitudine non ottimale che adottiamo sistematicamente ogni mattina. Ecco il punto: non lo vorresti un mondo di risvegli non traumatici? E uno in cui nessuno ti fa notare che brutta faccia hai la mattina? E uno in cui forse qualcuno te lo farà notare lo stesso ma a te non importa, perché hai iniziato la giornata con il piede giusto?
Non è mica impossibile!

1) Non farti del male. Rendi la sveglia il meno traumatica possibile. Sembra un’inezia, sicuramente non qualcosa che in grado di influenzare la tua giornata, eppure tanti hanno l’abitudine di posticipare la sveglia all’infinito per paura di non sentirla, o perché vorrebbero svegliarsi un po’ prima. mezz’ora prima, poi dieci minuti prima, ok alla solita ora, dieci minuti dopo. Direttamente in ritardo! Insomma, primo trucco: metti la sveglia lontana dal comodino. Una volta che sarai in piedi finirai con il rimanere sveglio. E poi… sei sicuro di voler tormentare le tue orecchie con sveglie rumorosissime e squillanti? Prova ad impostarne una che aumenti gradualmente di volume, magari una canzone. Lo stesso puoi fare con la luce, scegliendo lampade che aumentano per gradi l’intensità della luce. Dolce risveglio, dolce giornata.

2) Beauty routine. È vero, certi giorni sembra una perdita di tempo, considerando che l’unica persona che potrà incrociare il tuo sguardo ammaiante è il capo, o il vicino di scrivania in ufficio. Eppure, pare che prendersi cura di sé migliori l’umore, fosse anche il tempo necessario a scorgere la propria immagine fugacemente riflessa in una vetrina. E poi, se avessi un improvviso invito o un cambio di programma, non ti sentirai fuori posto e non rimpiangerai di essere uscito come la versione migliore di Pippo.

3) Acqua e limone. Una cosa che ogni tanto rimbalza da un lifestyle magazine all’altro senza che tu sappia il vero perché. Ora lo sai: fai il pieno di vitamina C e di potassio, che aiutano il sistema immunitario e stimolano la concentrazione. Inoltre aiuta a depurare l’organismo. Se l’acqua è tiepida, favorisci anche il transito intestinale, che fa sempre bene. Provare per credere! Di chi è quella silhouette sgonfia e quella pelle luminosa? E perché oggi sei così produttivo?

4) Fai colazione. C’è chi si sveglia con una fame da lupo e chi la mattina si sente lo stomaco chiuso. Le scuole di pensiero sono diverse, ma sappi che se non introduci nutrienti, anche solo per avere le energie necessarie a strisciare fuori dal letto, il tuo corpo le prenderà altrove. Facendoti sentire fiacco già prima ancora di entrare in ufficio. Vale la pena provare, concedersi una golosità è concesso proprio a colazione, perché c’è tutto il giorno per trasformare quella brioche triplo cioccolato e cappuccino in produttività.

5) Ritagliati un piccolo spazio per te. A parte gli hobby, a parte la passeggiata tornando da lavoro, a parte il corso in palestra. Proprio la mattina, trova dieci minuti (sfruttando il fatto che hai capito come sfruttare la sveglia e non posticiparla più) e dedicati al niente. Pianifica la giornata, leggi le notizie se ti fa piacere, oppure non pensare a niente. Dieci minuti di contatto tra te, il resto del mondo e assicurato buon umore.