Siamo fatti d'acqua.

Tempo di lettura stimato: 2 min

In natura l’acqua viene considerata come uno dei principali elementi costituenti degli ecosistemi, alla base di tutte le forme di vita conosciute ed è indispensabile anche in ambito agricolo e nell’industria. Soprattutto, è associata all’acqua l’origine della vita stessa, poiché nel corso di milioni di anni, il processo evolutivo che ha portato alla formazione di un sistema complesso e organizzato (ovvero il primo essere vivente) a partire dal mondo prebiotico, ha attinto le primissime tappe nel cosiddetto brodo primordiale, una miscela acquosa di sali inorganici e vari composti chimici semplici. Qui parrebbero essersi formate le prime cellule dotate dei requisiti minimi essenziali per poter essere considerate viventi.

Il pianeta Terra è ricoperto per il 71,11% della sua superficie da acqua; il corpo di un neonato è costituito per il 77% d’acqua, una percentuale che si riduce invecchiando fino al 50%, ma che resta preponderante. Tanto che una persona può sopravvivere senza proteine, carboidrati o grassi anche per un mese, mentre senza acqua, anche in condizioni climatiche miti, un corpo arriva a sopportare di non bere al massimo per 5 giorni.