Svezia. La pulizia si insegna.

Hem- och konsumentkunskap, letteralmente “conoscenza della casa e del consumatore”, è la materia che in Svezia viene introdotta intorno alla classe sesta (11-12 anni) e che prevede l’insegnamento di come si porta avanti la “manutenzione” di una casa. Questa materia, divenuta obbligatoria sia per  maschietti che per   femminucce nel 1960   prevede sia lezioni in classe che compiti a casa su temi come l’educazione alimentare, la pianificazione di un pasto dall’inizio alla fine, il rassetto della casa, anche senza elettrodomestici a cui ci siamo oramai abituati come la lavastoviglie) e il cucinare.
Il piano didattico di questa materia è serissimo e andrebbe reso universale poiché racconta di come la vita a casa sia assolutamente centrale per qualsiasi essere umano e che sono proprio le nostre abitudini “imparate” a casa a condizionare le scelte di vita di ciascuno, con un conseguente sia sul benessere dell’individuo e della famiglia, sia sulla società. Poiché una buona formazione di economia  domestica ci rende più preparati a fare le giuste scelte in ambito di salute, finanza e ambiente, imparando la differenza tra comunicazione pubblicitaria e informazioni dei prodotti per il consumatore, ad esempio, e affrontando temi fondamentali come la sostenibilità. E infine, ultimo ma non ultimo, imparare a darsi una mano in casa apre la mente al concetto di uguaglianza e di dovere, di suddivisione dei compiti e di rispetto del lavoro degli altri.