Maggiordomi nel mondo

Non so se ci avete fatto caso ma quasi sempre i supereroi hanno un maggiordomo, come il signor Alfred Pennyworth, che accompagna Batman, o Winston nei videogiochi di Tomb Raider, ma anche i grandi politici non ne possono fare a meno: ne è un esempio il signor Eugene Allen, maggiordomo della Casa Bianca per più di trent'anni.

E ispirandosi ad una famosissima serie, da alcuni anni si parla di Downton Abbey syndrome, ovvero quella sindrome che si aggira tra i nuovi ultra-ricchi che come desiderio supremo hanno quello di inserire tra le risorse umane proprio un maggiordomo (dal latino maior domus), come più alto funzionario della casa. Del resto è stato coniato persino un modo per indicare che un oggetto è definitivamente pulito mutuando un gesto tipico dei maggiordomi, il “test del guanto bianco” che avveniva passando appunto un guanto bianco sulla superficie pulita.

La figura del maggiordomo era già presente in epoca romana, per poi stabilizzarsi nei regni franco-merovingi come Maestro di Palazzo, in grado di accompagnare il re, amministrando la reggia prima e con il passare del tempo, l’intero regno. In epoche più recenti, e in particolare nei paesi anglosassoni, il maggiordomo ha avuto il ruolo di capo della servitù della casa nobiliare assumendosi la responsabilità del buon funzionamento della dimora.

Ad oggi la richiesta di maggiordomi (butler), valletti e “household manager” è costantemente in crescita. Dall’Inghilterra alla Costa Azzurra, da Shanghai alla Cina pare ci sia un numero di maggiordomi che supera il milione secondo la rivista “International Guild of Professional Butler”. Dimentichiamoci però i guanti bianchi e il <> perché questa professione ha cambiato pelle diventando estremamente appassionante e molto eterogenea: un bravo maggiordomo deve saper gestire residenze molto diverse (dagli attici metropolitani alle ville in campagna), avere dimestichezza con le nuove tecnologie, essere esperto di sicurezza, voli privati, porcellane e griffe di alta moda. Ed è proprio così...proprio come ci racconta la trasmissione Fenomeni del PulitoBlitz in the city.

La pulizia dunque è soltanto uno dei doveri che devono essere rispettati da questo “manager della casa”, vero e proprio Direttore d’Orchestra in cerca della giusta armonia, come viene ben raccontato dall’ Associazione Italiana Maggiordomi.